Il ruolo dell’acupressione nel sollievo dalle emicranie: tecniche e punti

Il ruolo dell'acupressione nel sollievo dalle emicranie: tecniche e punti

Introduzione all’acupressione

L’acupressione è una tecnica terapeutica antica che fa parte della medicina tradizionale cinese. Si basa sul principio che il corpo umano è attraversato da canali energetici chiamati meridiani, e l’applicazione di pressione su determinati punti lungo questi meridiani può favorire il riequilibrio energetico e alleviare vari disturbi, tra cui le emicranie. A differenza dell’agopuntura, che utilizza aghi sottili, l’acupressione si avvale della pressione delle dita per stimolare i punti di pressione.

Comprendere le emicranie

Le emicranie sono un tipo di cefalea caratterizzato da un dolore pulsante intenso, spesso localizzato su un lato della testa. Le persone affette da emicrania possono sperimentare anche sintomi come nausea, sensibilità alla luce e al suono, visione offuscata e vertigini. Le emicranie possono essere scatenate da vari fattori, tra cui lo stress, i cambiamenti ormonali, determinati alimenti o bevande, l’insonnia e l’attività fisica intensa.

Il concetto di acupressione per le emicranie

L’acupressione può fornire sollievo dalle emicranie stimolando i punti energetici specifici nel corpo. Secondo la medicina tradizionale cinese, le emicranie sono causate da un blocco o da uno squilibrio energetico lungo i meridiani del corpo. Applicando pressione sui punti di pressione corretti, si può favorire il flusso energetico e ridurre il dolore associato alle emicranie.

Tecniche di acupressione per le emicranie

Tecnica della pressione delle dita

La tecnica della pressione delle dita prevede l’applicazione di pressione con il pollice o l’indice su punti specifici del corpo. Questi punti si trovano lungo i meridiani energetici e sono noti per il loro effetto di sollievo dalle emicranie. Ecco come eseguire correttamente la tecnica della pressione delle dita per ridurre il dolore da emicrania:

  • Trovare un ambiente tranquillo e confortevole per eseguire l’acupressione
  • Posizionare il pollice o l’indice sul punto di pressione selezionato
  • Esercitare una pressione moderata sul punto in senso orario o antiorario, a seconda del punto specifico
  • Mantenere la pressione per circa 30 secondi o fino a quando si avverte un senso di sollievo
  • Ripetere l’operazione su entrambi i lati del corpo

Tecnica della mano e del palmo

La tecnica della mano e del palmo prevede l’applicazione di pressione con la mano o il palmo sulla zona desiderata. Questa tecnica è particolarmente efficace per stimolare i punti di pressione sulla mano e sul palmo. Di seguito sono riportati i punti di pressione più efficaci per il sollievo dalle emicranie attraverso la tecnica della mano e del palmo:

  • Shenmen: situato sul palmo della mano, tra l’osso del polso e l’osso della base del mignolo
  • Hegu: situato tra il pollice e l’indice, nella parte carnosa della mano
  • Taiyang: situato tra l’osso dell’occhio e l’orecchio, nella cavità dell’occhio
  • Tianzhu: situato all’incrocio tra il collo e la base del cranio

Esplorare i punti di pressione specifici per le emicranie

Taiyang (Ex-HN5)

Taiyang è un punto di pressione situato nella cavità dell’occhio, tra l’osso dell’occhio e l’orecchio. Questo punto viene spesso stimolato per alleviare il dolore da emicrania. Per applicare l’acupressione su Taiyang, segui questi passaggi:

  • Localizza il punto Taiyang tra l’osso dell’occhio e l’orecchio
  • Applica pressione moderata sulla zona con il pollice o l’indice
  • Fai piccoli movimenti circolari per stimolare il punto
  • Mantenere la pressione per circa 1-2 minuti o fino a quando si avverte sollievo
  • Ripeti l’operazione su entrambi i lati del viso

Yanglingquan (GB34)

Yanglingquan è un punto di pressione situato sul lato esterno della gamba, sotto il ginocchio. Questo punto è noto per il suo effetto benefico sulle emicranie. Per applicare l’acupressione su Yanglingquan, segui questi passaggi:

  • Trova il punto Yanglingquan sulla parte esterna della gamba, sotto il ginocchio
  • Applica pressione moderata sulla zona con il pollice o l’indice
  • Esercita una pressione verso il basso, verso il muscolo gastrocnemio
  • Mantenere la pressione per circa 1-2 minuti o fino a quando si avverte sollievo
  • Ripeti l’operazione su entrambe le gambe

Fengchi (GB20)

Fengchi è un punto di pressione situato sulla linea immaginaria tra l’attaccatura dei capelli dietro le orecchie. Questo punto viene spesso stimolato per alleviare il mal di testa e le emicranie. Ecco come utilizzare l’acupressione su Fengchi:

  • Trova il punto Fengchi sulla parte posteriore del collo, tra l’attaccatura dei capelli dietro le orecchie
  • Posiziona il pollice o l’indice sul punto e applica una pressione moderata
  • Fai piccoli movimenti circolari o esercita una pressione stabile sul punto per circa 1-2 minuti
  • Rilascia lentamente la pressione e ripeti l’operazione se necessario

Suggerimenti per l’utilizzo dell’acupressione per le emicranie

  • Scegli il momento giusto per praticare l’acupressione, preferibilmente durante un attacco di emicrania o quando si avvertono i primi segni di un attacco imminente
  • Esegui l’acupressione con regolarità, anche in assenza di emicrania, per mantenere il flusso energetico ottimale nel corpo
  • Combina l’acupressione con altri metodi di trattamento per le emicranie, come il riposo, la terapia fisica o l’assunzione di farmaci se prescritti dal medico

Possibili effetti collaterali e precauzioni

L’acupressione è generalmente sicura quando eseguita correttamente, ma possono verificarsi alcuni effetti collaterali, come lievi lividi, sensibilità o dolore temporaneo nei punti di pressione. È importante consultare un praticante di acupressione esperto o un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento di acupressione, specialmente se ci sono condizioni mediche preesistenti.

Altri metodi alternativi per il sollievo dalle emicranie

  • Agopuntura: una tecnica simile all’acupressione che utilizza aghi sottili per stimolare i punti energetici nel corpo
  • Oli essenziali: alcune persone trovano sollievo dalle emicranie usando oli essenziali come la lavanda o la menta piperita
  • Supplementi a base di erbe: alcune erbe e integratori alimentari possono avere effetti benefici sulle emicranie, ma è importante consultare un medico prima di assumerli

Conclusioni

L’acupressione può essere un approccio efficace per alleviare il dolore da emicrania. Stimolando i punti di pressione specifici nel corpo, si può favorire il flusso energetico e ridurre i sintomi delle emicranie. Tuttavia, è importante consultare un professionista esperto o un medico prima di utilizzare l’acupressione per trattare le emicranie, specialmente se si hanno condizioni mediche preesistenti.

Jenny from Migraine Buddy
Love

Ti potrebbe interessare anche

Open
Torna al blog

Lascia il tuo numero di cellulare per ottenere un link dove scaricare la app