Il bittersweet collegamento tra cioccolato e cefalee da emicrania

Il bittersweet collegamento tra cioccolato e cefalee da emicrania

Introduzione

Le cefalee da emicrania sono una condizione complessa che può essere attribuita a diversi fattori scatenanti, tra cui alimentazione e stile di vita. Personalmente, ho sperimentato episodi di cefalea da emicrania e sono rimasto affascinato dal legame tra cioccolato e questa condizione dolorosa.

È il cioccolato un fattore scatenante delle cefalee da emicrania?

Esiste un’idea diffusa che il cioccolato sia un fattore scatenante delle cefalee da emicrania. Questa credenza si basa sull’alto contenuto di tirosamina e feniletilamina presenti nel cioccolato, due sostanze che potrebbero causare vasodilatazione e potenzialmente scatenare una crisi. Tuttavia, la ricerca sul collegamento tra cioccolato e emicrania ha prodotto risultati misti e variazioni individuali.

Ad esempio, uno studio del 2020 pubblicato sulla rivista “Headache” ha analizzato il rapporto tra il consumo di cioccolato e i mal di testa nelle persone affette da emicrania. I risultati hanno mostrato che soltanto il 17% dei partecipanti ha riportato un’associazione tra cioccolato e emicrania come fattore scatenante. Questo suggerisce che il collegamento tra il consumo di cioccolato e le cefalee da emicrania può variare notevolmente da individuo a individuo.

Le voglie di cioccolato durante una crisi di emicrania

Personalmente, durante una crisi di emicrania, ho spesso un’intensa voglia di cioccolato. Dopo aver consumato il cioccolato, si verifica un temporaneo sollievo dai sintomi. Questa esperienza personale indica che mangiare cioccolato durante una crisi potrebbe avere effetti consolatori e distrattivi sia a livello emotivo che fisico, alleviando temporaneamente il dolore.

Le voglie di cioccolato durante una crisi di emicrania possono essere attribuite a diversi fattori. Uno studio del 2019 pubblicato sulla rivista “Appetite” ha suggerito che il desiderio di cioccolato durante le emicranie potrebbe essere collegato a un aumento dei neurotrasmettitori del piacere nel cervello, come la serotonina. Questo potrebbe spiegare perché molte persone sperimentano un senso di conforto dopo aver consumato cioccolato durante una crisi di emicrania.

Tenere traccia del consumo di cioccolato e delle crisi di emicrania

Per comprendere meglio il rapporto tra cioccolato e cefalee da emicrania, è importante tenere traccia dei trigger alimentari e dei sintomi. Mantenere un registro dettagliato del consumo di cioccolato prima e durante le crisi di emicrania può aiutare a individuare un possibile collegamento e comprendere se esiste una relazione costante tra consumo di cioccolato e insorgenza delle crisi.

Ad esempio, è possibile utilizzare una tecnologia di tracciamento come un’applicazione per smartphone che consente di registrare il consumo di cioccolato e i sintomi correlati alle cefalee da emicrania. Questo tipo di monitoraggio può fornire dati utili da condividere con il proprio medico, facilitando una valutazione più accurata del rapporto tra cioccolato e emicrania.

Discutere i risultati con il medico

È fondamentale condividere i risultati della tracciatura con il proprio medico. Fornire registrazioni dettagliate del consumo di cioccolato e delle crisi di emicrania può aiutare il medico a valutare se il cioccolato rappresenta un potenziale trigger e come influisce sul piano di gestione dell’emicrania. Durante la consultazione, è consigliabile porre domande specifiche al medico riguardo al legame tra cioccolato e cefalee da emicrania.

Strategie di gestione delle voglie di cioccolato durante una crisi di emicrania

Per affrontare le voglie di cioccolato durante una crisi di emicrania, possono essere considerate alcune strategie:

  • Optare per cioccolato fondente con un contenuto più basso di tirosamina. Il cioccolato fondente contiene meno tirosamina rispetto al cioccolato al latte o bianco, riducendo così il potenziale effetto sulle cefalee da emicrania.
  • Identificare snack salutari con un gusto e una consistenza simili al cioccolato, come una mela croccante o una barretta di cereali integrali al cioccolato.
  • Incorporare attività di gestione dello stress durante le crisi di emicrania, come tecniche di consapevolezza e distrazione. Ad esempio, praticare la respirazione profonda o ascoltare musica rilassante possono aiutare a ridurre l’intensità delle voglie di cioccolato.

Conclusioni

Il rapporto tra cioccolato e cefalee da emicrania è complesso e caratterizzato da variazioni individuali. Tenere traccia del consumo di cioccolato e delle crisi di emicrania, oltre a comunicare con il proprio medico, è importante per una gestione efficace dell’emicrania.

Jenny from Migraine Buddy
Love

Ti potrebbe interessare anche

Open
Torna al blog

Lascia il tuo numero di cellulare per ottenere un link dove scaricare la app