I mercoledì dei “Viaggi nell’emicrania” (Vol.1 – Cheryl Kuyten)

Ciao a tutti, Sono Cheryl e ho 53 anni quest’anno, sono sposata, ho una figlia e risiedo in Canada.

La storia della mia emicrania


20180531_173235 - Cheryl Kuyten.jpg

La mia emicrania è iniziata nel 2004 all’età di 40 anni. Non avevo una storia pregressa di emicranie e non ci sono stati cambiamenti nell’emicrania dopo la menopausa avvenuta nel 2012. Le condizioni atmosferiche sono il mio unico fattore scatenante; ho sofferto di emicranie gravi ma negli ultimi 10 anni sono stata in grado di gestire il dolore con trattamenti al botulino.

Le persone intorno a me

I miei 2 cani si avvicinano a me e diventano protettivi quando ho l’emicrania. Le persone intorno a me mi danno qualche aiuto ma non sono in grado di capire realmente cosa succede quando ho un attacco di emicrania. Alcuni amici e parenti credono che lo simuli, o che lo usi come scusa per non fare quello che devo.

Gli effetti dell’emicrania sulla mia vita

L’emicrania ha sicuramente avuto un impatto su di me. Mi ha fatto perdere dei lavori. Gli amici hanno smesso di invitarmi ad andare da qualche parte, e ho dovuto rinunciare ad alcuni eventi familiari.

Cosa ho provato

Sicuramente è stata una strada in salita. I triptani su di me non hanno funzionato, gli antidepressivi mi hanno dato un po ‘di sollievo nel prevenire l’emicrania cronica, Il Diclofenac potassio mi ha aiutato a prevenire l’emicrania acuta e l’ibuprofene (Advil), un farmaco preventivo, mi ha causato gravi effetti collaterali. Nei giorni in cui tutto diventa insopportabile, vado a letto e dormo. Trovo che mi aiuti di più.

Qualche consiglio per chi soffre di emicrania come me

Educa te stesso/a e quelli intorno a te, perché la tua emicrania tocca anche loro. È consigliabile unirsi a dei gruppi per saperne di più e essere consapevoli che ogni emicrania è un caso unico. Sii disposto/a a provare cure e farmaci diversi per trovare la soluzione che ti possa aiutare e dare un po’ di sollievo.

L’emicrania è qualcosa che ti cambia la vita, ma spero che tu possa trovare sollievo e avere almeno una persona che ti sostenga in quello che ti tocca vivere e che tu le tue giornate buone siano sempre di più.

Grazie, Cheryl, per esserti fatta avanti e aver condiviso il tuo viaggio nell’emicrania con tutti. Se anche tu desideri condividere la tua storia e far sentire la tua voce come Cheryl, puoi farlo qui: bit.ly/2rJcpMR

Con affetto, il team di Migraine Buddy ?

Jenny from Migraine Buddy
Love

You Will Also Like

Open
Torna al blog

Lascia il tuo numero di cellulare per ottenere un link dove scaricare la app